Loading color scheme

parent training pedagogico: la formazione per genitori

bambino_genitori4.jpg

Una delle cose più difficili nello stare in relazione, nello specifico la relazione educativa come genitore, credo sia quella di mantenere con continuità nella vita di ogni giorno,

un “giusto” sguardo sul figlio fatto di rispetto e coerenza, sotto forma di azioni e parole, possibilmente anche nei momenti più impegnativi. 

Sensibilità ed intenzionalità verso i figli sono presupposti base alla costruzione delle relazioni familiari. I figli, crescendo, hanno bisogno di sentire che nei genitori c’è interesse a dedicarsi a loro e ad aiutarli a crescere, ad essere vicino a loro nel modo in cui viene richiesto.

Un rapporto di fiducia fondato su gentilezza ed attenzione (reciproche) costruito con cura giorno per giorno attraverso scambi autentici tra le persone crea apprendimento perché nutre l’interiorità. La gentilezza è innata nei bambini e sta in primis agli adulti praticarla e mantenerla.

Genitorialità indica anche un percorso dinamico che caratterizza i rapporti familiari che richiede consapevolezza in virtù dei cambiamenti evolutivi dei figli ma anche degli stessi genitori nel corso del tempo. Relazioni familiari fatte di rispetto reciproco sono generate da azioni “giuste”, “corrette”. Un genitore agisce in modo “giusto” quando si assume pienamente la responsabilità di ciò che sta facendo, ascoltando ed osservando gli altri, senza perdere di vista se stesso e loro, offrendo così un modello coerente che si traduce in rassicurazione per il figlio. 

Ecco allora che il sostegno alla funzione educativa genitoriale porta ad una maggiore consapevolezza nei genitori ed agisce da stimolo a reagire, specie nelle situazioni in cui ci si sente privi di “inventiva” perché si seguono i soliti schemi educativi.  

La capacità di ascoltare attivamente l’altro può essere appresa dai genitori. Spesso la mancanza di intesa, di sguardo tra i due genitori genera disaccordo che si riversa sui figli, che a loro volta possono manifestare comportamenti aggressivi, irrispettosi e provocatori.

Le naturali incomprensioni che nascono nel quotidiano relativamente ai propri stili educativi possono essere superate con azioni di sostegno ai genitori. 

E’ possibile intraprendere un percorso in ogni momento della vita familiare; anche nel caso di genitori separati o in separazione. Il Pedagogista accompagna i genitori, dá loro una guida ed un aiuto concreto per affrontare i piccoli e grandi problemi che il crescere figli comporta. Non tecnicizza, non offre regole, ma accompagna ed orienta la sensibilità dei genitori, degli insegnanti, segue le loro correnti emozionali contribuendo a mantenere attraverso i genitori un terreno fertile a seconda dei contesti, in cui i bambini e ragazzi possano crescere serenamente compiaciuti, curiosi e partecipativi. 

Genitori, desiderate essere vissuti dai figli come una piacevole presenza? Mettete in atto la giusta vicinanza: fate capire ai figli che li comprendete, che vi interessate a loro, alla loro persona, cercando di mantenere una visione obiettiva nei loro riguardi, senza attribuire loro qualcosa che con loro non ha a che vedere. Attraverso questa visione “pulita”, non prevaricante, si può costruire una buona alleanza fatta di rispetto e fiducia. 

La capacità di ascolto: l’ascolto è un potente strumento per costruire fiducia, affidabilità e creatività. 

Chi si sente ascoltato e compreso, nutre rispetto e stima.

La coerenza: é la corrispondenza tra le nostre parole e le nostre azioni. Le parole necessitano di un corrispettivo pratico. Allenandosi a coltivare questa sensibilità, il genitore acquisisce maggiore obiettività facendo sentire ai figli una presenza che li abbia “a cuore”, creando così apprendimento e predisposizione a buone relazioni per il loro futuro. 

Genitorialità è quella funzione connessa alla capacità dell’uomo di “prendersi cura dei figli” in relazione ai loro bisogni. 

a cura dott.ssa Anna Giardi
pedagogista


Girotondo
 riceve
i Patrocini dei Comuni
per le sue finalità socio/educative
a sostegno della Comunità

Esce a Marzo - Maggio
Settembre - Dicembre

In ogni numero informa 
sul mondo dei bambini
per aiutare i genitori
a comprenderli meglio

Il Comitato Etico Scientifico 
supervisiona tutti gli articoli,
a garanzia della tutela all’infanzia
e di una genitorialità consapevole,
valori a cui Girotondo si riferisce
come Associazione