Loading color scheme

I nuovi ruoli nella famiglia fra caos e opportunità

Natale2014-famiglia01

In un periodo storico come il nostro, in cui i cambiamenti sono all’ordine del giorno, anche l’istituzione famiglia è in evoluzione: cosa si intende per famiglia, oggi?

La cosiddetta “famiglia del Mulino Bianco” è ancora uno stereotipo attuale? Come sono le famiglie contemporanee?

Oggi, più che mai, sarebbe più corretto parlare di famiglie al plurale, in quanto non esiste più un unico modello a cui tendere, ma molte variabili diverse: famiglie conviventi, sposate, separate, allargate, ricostituite, monoparentali, omoparentali, che vivono sotto lo stesso tetto o in posti lontani. Cosa definisce allora, oggi, l’essere famiglia? E, soprattutto, come organizzare al meglio le relazioni in un contesto tanto variegato e mutevole? A prescindere dal tipo di famiglia, per andare d’accordo e gestire al meglio il ménage familiare, a mio avviso sono fondamentali cinque elementi, indispensabili anche in caso di separazione e di divorzio, in seguito ai quali l’organizzazione familiare si complica (i genitori, infatti, rimangono tali pur non costituendo più una coppia):

1) Flessibilità: sostituire i ruoli tradizionali con dei ruoli funzionali alle proprie esigenze, ad esempio lei gestisce la contabilità e lui, cuoco provetto, prepara la cena; le aree di competenza non sono quelle classiche, ma vanno bene per quella determinata coppia/famiglia.

2) Attitudine al cambiamento, vissuto come arricchimento e opportunità: i figli crescono, le esigenze si modificano e le situazioni familiari mutano; un’apertura verso il nuovo e la capacità di affrontare le fasi di passaggio con flessibilità si rivela essenziale.

3) Dialogo e comunicazione: la disponibilità ad ascoltarsi con attenzione e curiosità, la volontà di capirsi, al di là delle recriminazioni e della diversità di opinioni, il coraggio di chiedere scusa e di ripartire da dove ci si era fermati.

4) Mediazione dei conflitti: uscire dal muro-contro-muro e dal dimostrare di aver ragione a tutti i costi e mediare fra le ragioni di ciascuno, perché ognuno ha le proprie (moglie, marito, ex-partner, figlio, fratello, sorella, ecc.).

5) Creatività: trovare soluzioni nuove a vecchi problemi; in questo i bimbi ci possono dare una grande mano: facciamo organizzare a loro un gioco qualsiasi, ci stupiranno per fantasia e capacità di coinvolgerci.

I bambini sanno inventare ruoli nuovi ed è questa la formula più adeguata per le famiglie di oggi: buone capacità di dialogo e di organizzazione, unite ad un pizzico di fantasia.

a cura dott.ssa Camilla Targher
formatrice, pedagogista e mediatrice familiare


Girotondo
 riceve
i Patrocini dei Comuni
per le sue finalità socio/educative
a sostegno della Comunità

Esce a Marzo - Maggio
Settembre - Dicembre

In ogni numero informa 
sul mondo dei bambini
per aiutare i genitori
a comprenderli meglio

Il Comitato Etico Scientifico 
supervisiona tutti gli articoli,
a garanzia della tutela all’infanzia
e di una genitorialità consapevole,
valori a cui Girotondo si riferisce
come Associazione