Facciamo Scuola Insieme

  • Comune di Bologna Quartiere Porto-Saragozza
  • Comune di Bologna Quartiere Santo Stefano
  • Comune di Palestrina
  • Comune di Ozzano dell'Emilia
  • Comune di Castenaso
  • Comune di Casalecchio di Reno
  • Comune di Zagarolo
  • Comune di Castel San Pietro Romano
  • Comune di Bologna Quartiere Savena
  • Comune di Palestrina
  • Comune di Cave
  • Comune di San Lazzaro di Savena
  • Comune di Bologna Quartiere San Vitale San Donato
  • Comune di San Cesareo
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
1107040
oggi344
ieri515
questa settimana2570
questo mese8856
totale visitatori1107040

“a un bambino regalerei le ali ma lascerei che da solo imparasse a volare” [Gabriel Garcia Marquez]

bambina_felice.jpg

Questa frase che ho letto tanti anni fa, a mio avviso sintetizza nel migliore dei modi ciò che noi genitori dovremmo fare per educare al meglio un figlio.

Aggiungerei solo che lo invoglierei a volare lontano, sempre che le ali che gli ho donato siano sufficientemente resistenti! Tutto qui dunque? Basta questo? Certo!

Ma quanto è difficile costruire queste ali soprattutto se non si sa da dove cominciare.

Il mio consiglio è iniziare da ciò che conosciamo meglio: la nostra terra, la nostra cultura, le nostre tradizioni. Bisogna saper travasare in quel contenitore perfetto che è la mente di un bambino ciò che ci ha emozionato quando eravamo piccoli noi.

Io vengo dal Sud e sono praticamente nata nell’Adriatico, i miei genitori fin da piccolissima mi hanno trasmesso l’amore per il mare, per le sue tradizioni, per la sua storia, per i suoi odori e sapori, per le lunghe processioni in barca dietro una Madonna traballante sulle onde, per la fatica dei pescatori di ritorno all’alba, per l’emozione della prima traversata; loro mi hanno insegnato a rispettarlo questo mare, a temerlo a volte. Ecco da dove è nata la mia passione per i viaggi, il mio amore per la natura e quello che ho imparato l’ho poi donato a mia figlia. Visto è stato facile!

Ognuno di noi ha un bagaglio di ricordi, emozioni, sentimenti legati alla nostra terra di origine, alle tradizioni che la nostra famiglia ci ha trasmesso, sta a noi saper trasferire tutto questo nei nostri figli, sarà il bagaglio culturale di base sul quale poi potranno saldamente innestare ogni esperienza futura.

Fatto questo il compito di ogni genitore sarà, secondo me, quello di invogliare i propri ragazzi a conoscere il resto del mondo, a partire, viaggiare, lasciare il porto sicuro della propria casa per aprirsi alle culture degli altri, solo così potranno maturare e diventeranno gli uomini e le donne in grado di gestire il mondo che verrà.

Con questo preciso scopo nacque circa 50 anni fa, ad opera di una lungimirante pedagogista italiana, quel meraviglioso progetto che è l’Erasmus che ha avvicinato e mescolato i ragazzi di tutta Europa in un immenso afflato culturale rendendoli più preparati, più consapevoli, i veri protagonisti del loro e del nostro futuro!

Certo nella mentalità di molte famiglie italiane ancora non è completamente radicata l’idea di far andare via di casa i figli, ce li teniamo stretti, ne facciamo spesso dei “bamboccioni” incapaci di autogestirsi, rimandiamo il momento del distacco il più a lungo possibile, è anche questo un fatto culturale dal quale dobbiamo assolutamente prendere le distanze.

Viaggiate, ragazzi, rivolgete il vostro sguardo al mondo ma partite dalla vostra terra, questo sarà il legame profondo che vi riporterà a casa quando avrete preso saldamente in mano la vostra vita e soprattutto siate sempre fieri del vostro meraviglioso Paese e della sua immensa Storia! Buon viaggio a tutti!!

a cura dott.ssa Marina Ciampoli
ex responsabile unità pediatrica-nido Ospedale Palestrina (RM)

Marilena Pillati ci racconta la sua buona scuola: “lavoro per il benessere di bimbi e adolescenti”

Rafforzare i servizi per i bambini fino a 6 anni e lo sviluppo di un piano per l’adolescenza. Ecco gli obiettivi a cui tiene di più Marilena Pillati, assessora all’educazione, scuola, adolescenti, giovani e politiche ...

ipse dixit: la parola a Paolo Crepet sulla cultura d’appartenenza

Continua il viaggio di Girotondo al fianco di uno degli psichiatri e sociologi più apprezzati di Italia. Questa volta il focus è sulla cultura di appartenenza e l’importanza di riti e tradizioni nella crescita di un ...

in viaggio con Maria Rita Parsi fra riti, tradizioni culturali, famiglie e bambini

Prosegue il confronto con Maria Rita Parsi, una delle psicoterapeute più apprezzate di Italia. Lo sguardo di oggi è sulla tradizione e su quanto il ripetersi dei riti possa contribuire a rafforzare l’identità del ...

ipse dixit: la parola a Paolo Crepet sul fondamentale valore del “noi”

Continua il viaggio di Girotondo al fianco di uno degli psichiatri e sociologi più apprezzati di Italia. Questa volta il focus è sul mondo dell’associazionismo e su quell’esercito pacifico di volontari che cerca di ...

in viaggio con Maria Rita Parsi fra volontari e tempo donato: il miglior regalo da fare a se stessi

Prosegue il confronto con Maria Rita Parsi, una delle psicoterapeute più apprezzate di Italia. Lo sguardo di questo numero è sugli altri e sull’esercito di volontari che ogni giorno regala un po’ del proprio tempo ...

ANT, la formica operosa: 520 professionisti al servizio dei malati tutto l’anno, 24 ore su 24

Avere cura di sé e degli altri si impara da piccoli. Lo sanno bene alla Fondazione Ant, la più ampia realtà no profit in Italia per l’assistenza specialistica gratuita domiciliare ai malati di tumore e i progetti di ...

una scuola di solidarietà chiamata Antoniano: il cuore pulsante della nostra Bologna

Incontriamo Fra’ Giampaolo, direttore dell’Antoniano, che ci accoglie nella mensa dei poveri, oggi dedicata al fondatore Padre Ernesto. Dallo scorso anno, il refettorio di via Guinizelli ha una nuova veste: è ...

Sabrina, la direttrice del Piccolo Coro ci racconta la sua esperienza nella musica e nel ...

Sabrina Simoni ha l’energia di una ragazzina. Direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano dal 1995, continua a respirare musica anche quando esce dagli studi di registrazione di via Guinizelli. Con l’associazione di ...

con Ageop, la vita vince sulla paura

Francesca Testoni racconta come l’associazione genitori ematologia e oncologia pediatrica del Policlinico Sant’Orsola di Bologna cerca di abbattere il muro dell’isolamento. I bambini non hanno paura della tempesta. E ...

Ipse dixit: la parola a Paolo Crepet sull'importanza dei ruoli familiari...

Continua il viaggio di Girotondo al fianco di uno degli psichiatri e sociologi più apprezzati di Italia. Questa volta il tema scelto è l’importanza di figure come quelle dei nonni e degli zii e una riflessione sul ...

In viaggio con Maria Rita Parsi attraverso la famiglia: nonni, zii e zie, cugini e figli unici...

Prosegue il confronto con Maria Rita Parsi, una delle psicoterapeute più apprezzate di Italia. L’argomento portante di questo numero è l’importanza di figure come quelle dei nonni e degli zii e delle figure ...

“La città ha bisogno di un risveglio civico“ la Bologna educata di Merola: i bambini ci guardano ...

Il sindaco accoglie noi mamme di Girotondo nel giorno in cui i quotidiani cittadini fanno la conta delle multe comminate a chi non rispetta le regole: automobilisti col telefonino, ciclisti nei portici e contromano, ...

“Sogno una Persiceto senza lentezze burocratiche” Lorenzo Pellegatti, il Sindaco delle piccole cose

Classe 1953, Lorenzo Pellegatti è il primo sindaco civico di San Giovanni in Persiceto dopo oltre 70 anni di amministrazione monocolore. Ingegnere e padre di tre figli, ha al suo fianco una squadra di professionisti ...

Scopriamo insieme Ozzano dell’Emilia e gli occhi che brillano del suo Sindaco

Luca Lelli ha un grande sogno: riqualificare tutte le scuole. E, proprio all’istituto comprensivo, i consiglieri comunali devolvono i loro gettoni di presenza. Il sindaco di Ozzano Emilia, Luca Lelli, ha un sorriso ...

In viaggio con Maria Rita Parsi fra esperienza e apprendimento

Secondo Maria Rita Parsi Girotondo è «un buon punto di riferimento per i genitori perché, come ricorda un proverbio africano, per educare un bambino ci vuole un intero villaggio e il rapporto fra chi sta crescendo e la ...

La parola a Paolo Crepet sulla manualità e l'apprendimento

Continua il viaggio di Girotondo al fianco di uno degli psichiatri e sociologi più apprezzati di Italia. Questa volta il tema scelto è l’importanza della manualità come esperienza di apprendimento. Paolo Crepet, che ...

Bologna si racconta: il Savena, un quartiere laboratorio che scommette sulla partecipazione

La presidente Marzia Benassi: tutti devono sentirsi protagonisti. Il curriculum di Marzia Benassi è la dimostrazione che lo sport è una scuola di impegno e di vita. Cresciuta nel mondo dell’associazionismo sportivo e ...

Bologna si racconta: la parola a Simone Borsari, presidente del quartiere San Donato San Vitale

«Siamo un quartiere orgogliosamente di periferia ». Quando parla del suo territorio, al giovane Simone Borsari brillano gli occhi... Sarà che abita in San Donato da sempre, sarà che crede nel coinvolgimento dei ...

Bologna si racconta: parla la presidente del quartiere Santo Stefano, Rosa Amorevole

Rosa Amorevole non si vergogna a definirsi «letteralmente innamorata» del Santo Stefano, quartiere che amministra da un anno e che ha acquisito Irnerio, quindi la Montagnola e la zona universitaria. Lo percorre tutti i ...

Bologna si racconta: non solo Longhena, al Porto Saragozza ogni scuola vale...

Parola del presidente Lorenzo Cipriani: entro la fine del mandato inaugureremo il nuovo Polo Carracci di via della Battaglia. Classe 1980, Lorenzo Cipriani è il più giovane presidente di quartiere della città. Al ...

San Lazzaro di Savena si racconta: l’inno alla gioia di Isabella, la prima cittadina

Isabella Conti: «Mi sento figlia, sorella e madre di questa città». Ci è nata e cresciuta a San Lazzaro, Isabella Conti. Ha appena 35 anni, ma ha le idee ben chiare. «La città deve essere curata, sicura e a misura ...

Casalecchio si racconta: la nostra comunità educante

La parola al sindaco Massimo Bosso e all’assessore ai saperi e nuove generazioni Fabio Abagnato. Massimo Bosso vive a Casalecchio da sempre. Impegnato nel volontariato, è stato per dieci anni assessore a politiche ...

La parola a Paolo Crepet sulle nuove generazioni

Uno degli psichiatri e sociologi più apprezzati di Italia risponde alle nostre domande sul tema scelto da Girotondo. Appena uscito in libreria con Baciami senza rete (Mondadori), Crepet vede Girotondo come «un ...

La parola a Paolo Crepet sulla comunicazione

Continua il viaggio di Girotondo al fianco di uno degli psichiatri e sociologi più apprezzati di Italia. Questa volta il tema scelto è la comunicazione fra genitori e figli e fra bambini. Paolo Crepet, che considera ...

Le nostre interviste AUTOREVOLI

a cura di Alessandra Testagiornalista, direttrice responsabile Girotondo Lasciamoci ispirare dalle loro parole per riflettere insieme...

   

 

   Girotondo Kids

    LO SPAZIO
    D'ASCOLTO
 GRATUITO 

               scopri cos'è>
    Spazio Ascolto

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner


    I LIBRI LETTI PER VOI
    CHE CONSIGLIAMO:

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Segui la nostra trasmissione