Facciamo Scuola Insieme

  • Comune di Castel San Pietro Romano
  • Comune di Cave
  • Comune di San Cesareo
  • Comune di San Lazzaro di Savena
  • Comune di Zagarolo
  • Comune di Bologna Quartiere Savena
  • Comune di Palestrina
  • Comune di Palestrina
  • Comune di Bologna Quartiere San Vitale San Donato
  • Comune di Castenaso
  • Comune di Casalecchio di Reno
  • Comune di Ozzano dell'Emilia
  • Comune di Bologna Quartiere Santo Stefano
  • Comune di Bologna Quartiere Porto-Saragozza
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

le emozioni e i pensieri di Babbo Natale

Babbo_natale_02.jpg“Luna che con la tua luce illumini i lettini dei bambini, Sole che con il tuo calore riscaldi il loro cuore, Vento che soffi leggero… Aiutate Babbo Natale a leggere ogni più piccolo pensiero.”

Dopo aver portato regali per oltre duemila anni, Babbo Natale si domandò quale fosse il vero significato del suo “portare i doni ai bambini buoni”.
“Alla fine i bambini non sono tutti un po’ buoni e un po’ cattivi? E se è così, che tipo di doni dovrei portare?” Più ci pensava e più s’ingarbugliava in una ragnatela di pensieri.
Perciò acchiappò il suo computer modello L.D.P. (Lettura dei Pensieri), dono - mai usato -ricevuto dalla Befana, e cominciò a leggere le istruzioni. Era un computer stile Grande Fratello, entrava nelle case e consentiva di osservare la vita di chiunque… Non solo!
Componendo una password segreta, permetteva di leggere i pensieri delle persone!
Babbo Natale regolò meglio l’immagine, digitò alcune formule magiche e sullo schermo apparve… Alessandro.
L’occhio del computer entrò in camera sua ma Alessandro non c’era! “Dove diavolo sarà andato?” borbottò Babbo Natale, mentre muoveva nervosamente il mouse per controllare in tutte le stanze…
ed ecco apparire sullo schermo il visetto serio di Alessandro fermo sulle scale ad ascoltare le lamentele della vicina di casa, la sig.ra Virna, proprio mentre alla TV c’era il suo cartone preferito. Babbo Natale subito digitò la password
per vedere cosa sentissero in quel momento nei loro cuori il bambino e la sig.ra Virna.
E sullo schermo apparvero i pensieri di Alessandro: “Povero me! Mi sto perdendo tutta la puntata… e mi scappa la pipì ma non riesco mai a dire di no. Cosa c’entro io con la pulizia delle scale?… Ma quando la signora Virna attacca a parlare non ferma piú”.
A questo punto Babbo Natale staccò l’audio dal computer che continuava a mandare sul monitor il bla bla bla ininterrotto della signora Virna… Si ricordava di essere stato un tempo, bilioni e bilioni di anni fa, anche lui un bambino.
“Ma guarda che prepotenza questa signora Virna!” sbotto esasperato “E’ proprio vero che certi adulti non si accorgono neanche dei bisogni dei bambini.
Parla soltanto per il piacere di ascoltarsi!”
Così dicendo si allontanò dal computer e cominciò a preparare il regalo che avrebbe portato ad Alessandro. “Qui ci vuole un po’ di sana rabbia!” esclamò,
e cominciò a preparare il modulatore di voce telematico che, all’occorrenza, poteva dare espressione ai pensieri giusti. Ci lavorò un po’ intorno e finalmente il modulatore fu pronto. Tutto soddisfatto, lo impacchettò e lo infilò nel sacco sulla slitta, con un bigliettino per ricordarsi a chi fosse destinato. “Per Alessandro, affinché impari a usare la voce arrabbiata tutte le volte che bisogna arrabbiarsi”.
Quindi tornò al computer e riprese a lavorare. “Renne!” esclamò “col nuovo millennio si cambia musica! Basta con i soliti giocattoli! Inventerò un regalo speciale per ogni bambino, qualcosa che lo aiuti ad avere il coraggio di essere se stesso. Ahahaha!!!” Rise soddisfatto e
poi, tutto elettrizzato, si mise all’opera.
“Voglio vedere cosa succede nei pensieri di ogni bambino…” Digitò la password ed ecco che sul monitor apparve il visino sudato di Azzurra. “Coraggio miei prodi” urlava in piedi sul comò “ gliela faremo vedere noi a quel grasso imbecille!”
Così dicendo, la piccola si lanciò sul letto come se avesse un paracadute.
“Azzurra fermati!!!” urlò la mamma… troppo tardi. Si era già procurata una brutta ferita sulla fronte picchiando contro lo spigolo del comodino.
“Ma guarda…” commentò Babbo Natale “questa bambina non conosce il pericolo, se continua così, finirà per farsi veramente male. Bisogna che le porti in dono un po’ di sana paura, perché la protegga e l’aiuti a non cacciarsi nei guai”. Sempre più incuriosito, fece andare il computer. Sullo schermo apparve Walter. Se ne stava seduto alla scrivania a fare i compiti. Ma non quelli di oggi o di domani. Faceva quelli delle vacanze di Natale. In quel momento squillò il telefono. “Sono Mattia!” esordì allegramente un suo compagno di classe “Non vieni alla pizzata?” Per un attimo Walter sembrò indeciso, ma poi rispose: “Mi dispiace, non posso. Sto ancora facendo i compiti…”
A quel punto Babbo Natale si stacco dal computer assai perplesso. “Questo bambino ha urgente bisogno di un po’ di sano egoismo.” mormorò tra sé “Cos’è questa storia dei compiti per le vacanze di Natale?!?” continuò Babbo Natale “Voglio che pensi anche a se stesso e che impari a non essere sempre il bambino perfetto per i grandi. Gli adulti dovrebbero ricordarsi che anche loro sono stati bambini.
E poi, se i piccoli smettono di giocare chi insegnerà ai più grandi come si gioca?!?”
L’arzillo e instancabile vecchietto digitò un’altra formula e poi un’altra ancora.
Sul monitor sfilavano a uno a uno tanti visi di tanti bambini. Ognuno con la sua storia e con i suoi segreti nel cuore.
Ognuno col suo desiderio di essere amato e col suo bisogno di amarsi.
Ognuno con la paura di essere se stesso e di essere diverso. Ognuno con il terrore di essere deriso e di essere incompreso.
Di deludere i genitori o di sentirsi solo al mondo. Di non essere sempre buono o di essere geloso dei giochi degli altri. Di arrabbiarsi proprio il giorno di Natale o di non credere a Babbo Natale.
Babbo Natale si mise ad inventare per ogni bambino un regalo speciale, qualcosa che restituisse a ciascuno l’emozione che aveva perso e con ciò la meraviglia di essere al mondo… Per Alessandro un modulatore che desse voce ai suoi pensieri di rabbia. Per Azzurra la prudenza che nasce dalla paura.
Per Walter l’ascolto dei propri bisogni che scaturisce dell’egoismo.

E per te?
Che regalo vorresti ricevere in dono questo anno a Natale?
Qual è l’emozione che ti neghi e di cui invece avresti bisogno?

a cura dott.ssa Carla Sale Musio
psicologa, counselor relazionale

 

le emozioni e i pensieri di Babbo Natale

“Luna che con la tua luce illumini i lettini dei bambini, Sole che con il tuo calore riscaldi il loro cuore, Vento che soffi leggero… Aiutate Babbo Natale a leggere ogni più piccolo pensiero.” Dopo aver portato regali ...

belle storie da leggere sotto l'albero!

Regalare un libro è sempre un’ottima idea. Soprattutto se a riceverlo sono i bambini.Proponiamo di seguito sei titoli, molti dei quali grandi classici, che riteniamo imperdibili.A Natale e per sempre. Nel paese dei ...

fiabe, canti e biscottini di Natale!

Il ritmo dell’anno scandisce il tempo di crescita dei bambini e regala appuntamenti importanti che vengono attesi con entusiasmo ed emozione. Il Natale è sicuramente il momento più intenso, la festa più bella ed ...

Pierino e il lupo una favola per tutti

La favola musicale di Pierino e il Lupo è un classico della letteratura musicale per l’infanzia, e da decenni avvicina i bambini alla musica nelle interpretazioni di grandi orchestre e grandi attori: tra le voci che in ...

Coliandro ed i suoi 30.000 gioielli rubati

E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 3° della scuola primaria Mattiuzzi Casali di Bologna ci ...

L’anello scomparso

E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 3° della scuola primaria Mattiuzzi Casali di Bologna ci ...

Alla ricerca della risata

E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 3° della scuola primaria Mattiuzzi Casali di Bologna ci ...

La bambina che non rideva mai

E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 3° della scuola primaria Mattiuzzi Casali di Bologna ci ...

Gli Spiriti

E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 3° della scuola primaria Mattiuzzi Casali di Bologna ci ...

Lucinda e i suoi amici

  E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme !   I bambini della classe 3° della scuola primaria Mattiuzzi Casali di Bologna ci ...

I bambini in cerca di papà...

                            E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 5B scuola primaria ...

Storie di fiabe mai raccontate

                            Sono le 9.30 di un lunedi’ di giugno e la maestra Sbirulina decide di raccontare una fiaba ai suoi alunni, ma non una fiaba come tutte le altre, questa è una fiaba al ...

Sparisce un libro del 1200...

                            E se c'inventassimo favole? questa è stata inventata durante l'attività integrativa gratuita del progetto Facciamo Scuola Insieme ! I bambini della classe 5B scuola primaria ...

Piccolo grande Dentino...

Carissimi miei piccoli lettori, bentornati! Sicuramente anche voi conoscete la Fata dei Dentini vero? Ebbene, direte, ma fra poco è Natale, che c'entra lei? Bè, proprio di lei vi raccontero’: lei che con gioia passa a ...

Un brutto giorno...

Amici carissimi, oggi vi porterò con me in un giorno non tanto lontano, un giorno diverso dagli altri, uno di quelli che non si dimenticano facilmente. Fiabilandia, perché così come nella vita anche nelle fiabe c’è “un ...

Il grande cuore di Gibo

Bentrovati amici carissimi! Oggi vi racconterò una storia speciale che comincia sulle calde coste marine di Fiabilandia quando un bel giorno d’estate il mare decise di lasciare agli abitanti un misterioso dono... Un ...

La mela settembrina...

C’era una volta la mela settembrina, era piccola, piccola e nessuno la voleva....  Lei sola, stava a guardare i suoi fratelli e le sorelle, che uno alla volta, se ne andavano. Fantasticava su di loro. Dove andavano? ...

Lo sciopero della cicogna

Miei carissimi amici di lettera e cuore, eccomi di nuovo qui a raccontare del mio ultimo viaggio, ancora una volta al Bosco di Fiabilandia, dove finalmente era arrivata l’estate! Amo l’estate per la vivacità dei ...

Il termometro... delle emozioni !!!

Roberta è una bambina simpatica e allegra ma da quando ha cominciato ad andare a scuola ha solo voglia di piangere.Simone, è un bimbo carino e gentile, ma anche lui non sopporta l'idea di andare a scuola. A Simone non ...

Jack e le scatoline magiche

Bentornati dolcissimi e a me tanto cari bambini! Durante il mio ultimo viaggio ho avuto il piacere e l’onore di conoscere Jack, un bambino davvero speciale, che seppur piccolo e’ riuscito a compiere grandi ...

Daniele, 12 anni scrive e racconta una storia fantastica: una spia a Castello

Scrivere significa raccontare….raccontare storie. Cosi era ai tempi di Omero e così è ancora oggi. Un mestiere antico come il mondo ma sempre affascinante. Vi propongo la “fantasia” di un giovanissimo che  ama scrivere. ...

La tartaruga Dorotea

Bambini carissimi .. eccomi!! Pronta e felice a condividere con voi i ricordi e le esperienze dei viaggi intrapresi e degli amici conosciuti nella stagione dei lunghi viaggi, che hanno lasciato traccia e segno sul cuore ...

La felicità di un arcobaleno

Carissimi bambini e carissime bambine, bentornati dalla Fata Raccontastorie! Vi stavo aspettando... avete mai visto un arcobaleno? Bello... vero? A guardarlo sembra quasi...magico!  E proprio di un arcobaleno stiamo ...

La stella cometa è il raggio di sole che ogni bambino si porta nel cuore...

C’era una volta, e forse c’è ancora, un simpatico bimbetto di nome Martino. Come tutti i bambini amava tanto il Natale e ogni anno aspettava con gioia che l’orologio del tempo portasse le sue lancette sul mese di ...

Gegi e Gege: le simpatiche fochine gemelline e litighine

C’erano una volta due teneri cuccioli di foca: Gegi e Gege, le fochine gemelle. Nel bosco di Fiabilandia, tutti conoscevano le simpatiche gemelline, "le gemelline litighine" le chiamavano... e presto capirete il perché. ...

l'Angolo delle Fiabe

"Ciao a tutti bambini e bambine all'ascolto: è un vero piacere fare la vostra conoscenza... Fiabesco direi !!! Chi sono io? Sono una piccola Fata: la Fata Raccontastorie... insieme faremo la conoscenza di tanti amici, ...

Daniele racconta la sua classe...

L'ambiente “scuola”, i rapporti con le insegnanti, nonché i legami che si instaurano fra alunni sono tutti elementi importanti che se funzionano costituiscono un enorme stimolo alla curiosità e alla voglia di imparare ...

   

 

   Girotondo Kids

    SPAZIO D'ASCOLTO
   
GRATUITO 

               scopri cos'è>
    Spazio Ascolto

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner



    CONSIGLI
    DI LETTURA:

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
1202541
oggi139
ieri716
questa settimana3843
questo mese10439
totale visitatori1202541

A
A

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Segui la nostra trasmissione