Facciamo Scuola Insieme

  • Comune di Bologna Quartiere Savena
  • Comune di Bologna Quartiere Porto-Saragozza
  • Comune di Casalecchio di Reno
  • Comune di Palestrina
  • Comune di Castenaso
  • Comune di Zagarolo
  • Comune di Bologna Quartiere Santo Stefano
  • Comune di San Lazzaro di Savena
  • Comune di San Cesareo
  • Comune di Bologna Quartiere San Vitale San Donato
  • Comune di Ozzano dell'Emilia
  • Comune di Cave
  • Comune di Castel San Pietro Romano
  • Comune di Palestrina
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
1107041
oggi345
ieri515
questa settimana2571
questo mese8857
totale visitatori1107041

come disegnano i bambini la figura umana?

Inviate lo scarabocchio o il disegno del vostro bambino (in formato JPEG - max 4 disegni) indicando il nome e l’età dell’autore e, se l’età lo permette, chiedete al vostro piccolo artista di dare un titolo al suo disegno! Li aspetto per spiegare cosa significano su: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fino all’età di circa 12 anni può essere uno strumento utile nella valutazione dello sviluppo mentale del bambino. L’interpretazione e l’analisi del disegno della figura umana, deve essere utilizzato solo da studiosi che hanno un bagaglio teorico-scientifico approfondito e consistente, e che comunque partono dal presupposto che ogni test, per essere utilizzato nel modo più adeguato, è solo uno strumento che ha bisogno di essere avvalorato da un’indagine molto complessa e articolata.

 

A 3/4 anni il bambino rappresenta “la persona”. In un unico schema rappresenta chiunque. CERCHIO (la testa molto grande) da cui si dipartono le braccia e le gambe. L’omino “cefalopode” universale per tutte le razze del mondo. Ben presto all’interno del cerchio compaiono due occhi grandi. Successivamente compaiono la bocca e il naso.

 

A 4 anni e mezzo arriva il primo abbozzo di tronco, a cui spesso è aggiunto l’ombelico che affascina molto i bambini. A volte lo posizionano al di fuori della figura.

 

A 5 anni l’omino è riconoscibile, le braccia e le gambe sono collocate in modo corretto al tronco. Compaiono le orecchie spesso di dimensioni eccessive. L’occhio acquista un contorno più preciso, nel centro compare la pupilla (che rimarrà anche nelle figure di profilo). Il tronco si allunga e si allarga e diventa più grande della testa. Braccia e gambe sono bidimensionali e a volte compaiono accenni di vestiario. L’omino è posto sempre in verticale.

 

A 6 anni l’omino è proporzionato, compare il collo, le braccia “acquistano” le mani. Ci vuole un po’ più di tempo affinché le braccia diventino una prosecuzione delle spalle e la testa si sollevi sul collo. L’omino è inserito in un contesto e personalizzato. Il cammino per arrivare alla figura completa di organi e abiti in corretti atteggiamenti di quiete e di moto dura almeno 10 anni e in alcuni casi non si conclude mai.

 

Ecco ora la mia interpretazione dei disegni arrivati in redazione:

 

disegno_bambini17.jpg1) Franco, 8 anni e 8 mesi: il bambino vive dinamiche comportamentali in contraddizione tra loro. Il sole che rappresenta il padre (senza raggi- senza autorità) è in alto nel cielo ben delineato e colorato. Vicino una nuvola scura (la figura femminile). L’insieme delinea amore per la natura. Una casa con un comignolo solido ma con due tipologie di fumo, la casa è collocata su un pendio (stabilità precaria). Figure solo maschili statiche predominano la scena. Il mare (rappresenta la madre), è sormontato da uno strano natante con al timone un figura maschile che esce dal contesto.

 

 

 

disegno_bambini18.jpg2) Silvia, 5 anni e 8 mesi: è sulla sommità della collina, per indicare che è protetta e coccolata. I genitori sono ben delineati e ciò fa percepire una famiglia serena (i cuoricini che attorniano le figure).

 

 

 

 

 

 

disegno_bambini19.jpg3) Rosa. 6 anni: commenta “mia nonna ha raccontato una favole e così ho disegnato”. L’autrice si è divertita al racconto, ma ha scaricato anche molta ansia nel disegno.

 

 

 

 

 

 

 

disegno_bambini20.jpg4) Titti, 5 anni: è un disegno forse non completato, al centro una torre municipio (educazione con regole precise), il sole (padre) splende nel cielo, quattro figurine sorridenti si tengono per mano. C’è armonia e serenità.

 

 

 

 

 

 

disegno_bambini21.jpg5) Kara, 6 anni: è da poco in Italia con i genitori e la gemellina. Si disegna tra i genitori come richiesta di protezione. Però si è collocata in alto, indica che si sente matura.

 

 

 

 

 

 

 

disegno_bambini22.jpg6) Elisa, 4 anni e mezzo: nel disegno c’è umorismo, senso artistico, creatività e anche gioia. Le espressioni dei gattini sono allegre e questo denota che la bambina vive con allegria insieme a tanti parenti che l’attorniano con affetto.

 

 

 

 

 

 

a cura di Anna Maria Casadei

esperta nella lettura del disegno infantile e dello scarabocchio

 

 

”Non possiamo acquisire idee, sentimenti, tecniche, se non quando le viviamo” John Dewey

Guarire facendo esperienza è possibile: nella “quotidiana messa in gioco” con i bambini, tanto in terapia quanto in ambito educativo-preventivo... Io sono testimone della grande varietà di soluzioni e trasformazioni ...

Gli apprendimenti sono un gioco!

La motivazione e il gioco sono da sempre il motore che traina tutti gli apprendimenti sin dalla prima infanzia. Ma come è possibile trasportare il gioco, e quindi l’interesse motivato nel fare qualcosa che provoca ...

Come comunichiamo noi adulti con i nostri bambini? cosa è davvero importante?

Ogni nostro atto è comunicazione e prenderne coscienza ci permetterebbe sempre più di entrare in contatto con la necessità di essere adulti consapevoli di sé e, quindi, in grado essere presenti a ciò che il nostro stare ...

Genitori, nonni, zii... ma che aspettate a battere le mani?

Proprio a poca distanza dalla morte di Dario Fo riflettere sulla televisione come “buona o cattiva maestra” risulta stimolante poiché ci ferma alle nostre responsabilità di adulti. Ragionare di quali potrebbero essere ...

Paure ed emozioni dei bambini

La paura è un’emozione che si manifesta in modo più o meno intenso già nella primissima infanzia e che pone ad ogni genitore mille dubbi su quale sia il miglior comportamento da adottare con il proprio bambino.  Come ...

Alla ricerca del corpo perduto...nei banchi della scuola primaria!

Molto spesso ci siamo dedicati con efficacia a descrivere il delicato passaggio tra scuola dell’infanzia e la scuola primaria, ma io vorrei con questo mio intervento, porre l’attenzione sul mutamento di paradigma ...

I giochi dei bambini ci aiutano a capirli?

Una mamma mi ha regalato queste domande che rappresenteranno per me il riferimento costante nello scrivere questo articolo: “Quanto è importante per i bambini il gioco? E quanto s’impara giocando? Cosa significa ...

“Segui le nostre tracce e scoprirai l’inatteso sentiero...”

Questa è la cosa più importante che mi hanno insegnato i bambini: a seguire un sentiero non sempre facile da intraprendere, affezionati come siamo ai nostri principi di realtà, alle nostre teorie esplicative. A volte ...

Cosa precede e cosa segue alla diagnosi di autismo?

In un precedente articolo sull’autismo, la Dott.ssa Pinci ha fornito le linee generali d’intervento per la costruzione di un progetto terapeutico che guardi al bimbo e alla famiglia. PRIMA… “qualcosa non va” anche se ...

Il mio bambino è “troppo vivace” a scuola?

L'ingresso alla scuola primaria può rappresentare per alcuni genitori preoccupazione ed ansia, in particolar modo per chi ha bambini che alla scuola dell’infanzia venivano definiti dalle insegnanti “un po’ troppo ...

Settembre, andiamo è tempo… e se mi dicono?

Settembre. Le scuole riaprono i battenti e nel flusso di bimbi e adulti tornano a galla i classici pensieri che abitano ogni genitore, dai novizi alla prima esperienza ai più navigati accompagnatori: “come starà mia/mio ...

I grandi non capiscono mai niente da soli, i bambini devono sempre spiegargli tutto!

Prendiamo insieme contatto con la realtà complessa e articolata che si cela dietro alla parola psicomotricità, che alcuni di voi già conosceranno nelle declinazioni infantili, sicuramente ben più interessanti, di ...

Psicomotricità e bambini

a cura dei nostri esperti  vuoi saperne di più?   > approfondisci 

”Non possiamo acquisire idee, sentimenti, tecniche, se non quando le viviamo” John Dewey

Guarire facendo esperienza è possibile: nella “quotidiana messa in gioco” con i bambini, tanto in terapia quanto in ambito educativo-preventivo... Io sono testimone della grande varietà di soluzioni e trasformazioni ...

Gli apprendimenti sono un gioco!

La motivazione e il gioco sono da sempre il motore che traina tutti gli apprendimenti sin dalla prima infanzia. Ma come è possibile trasportare il gioco, e quindi l’interesse motivato nel fare qualcosa che provoca ...

Come comunichiamo noi adulti con i nostri bambini? cosa è davvero importante?

Ogni nostro atto è comunicazione e prenderne coscienza ci permetterebbe sempre più di entrare in contatto con la necessità di essere adulti consapevoli di sé e, quindi, in grado essere presenti a ciò che il nostro stare ...

Genitori, nonni, zii... ma che aspettate a battere le mani?

Proprio a poca distanza dalla morte di Dario Fo riflettere sulla televisione come “buona o cattiva maestra” risulta stimolante poiché ci ferma alle nostre responsabilità di adulti. Ragionare di quali potrebbero essere ...

Paure ed emozioni dei bambini

La paura è un’emozione che si manifesta in modo più o meno intenso già nella primissima infanzia e che pone ad ogni genitore mille dubbi su quale sia il miglior comportamento da adottare con il proprio bambino.  Come ...

Alla ricerca del corpo perduto...nei banchi della scuola primaria!

Molto spesso ci siamo dedicati con efficacia a descrivere il delicato passaggio tra scuola dell’infanzia e la scuola primaria, ma io vorrei con questo mio intervento, porre l’attenzione sul mutamento di paradigma ...

I giochi dei bambini ci aiutano a capirli?

Una mamma mi ha regalato queste domande che rappresenteranno per me il riferimento costante nello scrivere questo articolo: “Quanto è importante per i bambini il gioco? E quanto s’impara giocando? Cosa significa ...

“Segui le nostre tracce e scoprirai l’inatteso sentiero...”

Questa è la cosa più importante che mi hanno insegnato i bambini: a seguire un sentiero non sempre facile da intraprendere, affezionati come siamo ai nostri principi di realtà, alle nostre teorie esplicative. A volte ...

Cosa precede e cosa segue alla diagnosi di autismo?

In un precedente articolo sull’autismo, la Dott.ssa Pinci ha fornito le linee generali d’intervento per la costruzione di un progetto terapeutico che guardi al bimbo e alla famiglia. PRIMA… “qualcosa non va” anche se ...

Il mio bambino è “troppo vivace” a scuola?

L'ingresso alla scuola primaria può rappresentare per alcuni genitori preoccupazione ed ansia, in particolar modo per chi ha bambini che alla scuola dell’infanzia venivano definiti dalle insegnanti “un po’ troppo ...

Settembre, andiamo è tempo… e se mi dicono?

Settembre. Le scuole riaprono i battenti e nel flusso di bimbi e adulti tornano a galla i classici pensieri che abitano ogni genitore, dai novizi alla prima esperienza ai più navigati accompagnatori: “come starà mia/mio ...

I grandi non capiscono mai niente da soli, i bambini devono sempre spiegargli tutto!

Prendiamo insieme contatto con la realtà complessa e articolata che si cela dietro alla parola psicomotricità, che alcuni di voi già conosceranno nelle declinazioni infantili, sicuramente ben più interessanti, di ...

Psicomotricità e bambini

a cura dei nostri esperti  vuoi saperne di più?   > approfondisci 

   

 

   Girotondo Kids

    LO SPAZIO
    D'ASCOLTO
 GRATUITO 

               scopri cos'è>
    Spazio Ascolto

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner


    I LIBRI LETTI PER VOI
    CHE CONSIGLIAMO:

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Segui la nostra trasmissione