Loading color scheme

cioccolata & co: come comportarsi?

bambina_mangia.jpgSiamo soliti parlare di educazione alimentare anche se, dal punto di vista pedagogico, non possiamo parlare di educazione senza una forte motivazione motivazione ad “educare” ed “essere educati”.

Proprio per questo oggi si è soliti parlare di coscienza alimentare, nata dalla consapevolezza che una sana alimentazione è indispensabile ai fini della prevenzione per la nostra salute.  

Ricordiamo anche che le nostre azioni sono tutte correlate, “educativamente parlando”: il momento dei pasti è un momento di dialogo, di confronto e di interazione importante, soprattutto con i più piccoli. 

La dieta seguita dai nostri bambini dovrebbe essere abbastanza completa, in modo che possano apprezzare, fin dai primi anni, tutti gli alimenti nella giusta misura. 

Veniamo ora agli alimenti amati dai bambini ma vietati dai genitori: cibo spazzatura, leccornie, dolci, cioccolata. Sappiamo tutti che consumare pasti molto calorici può portare ad un accumulo di energia che, se non smaltita, si trasforma in grasso in eccesso. Solitamente questo avviene attraverso il consumo del cosiddetto cibo spazzatura che, se mangiato con frequenza, risulta essere dannoso per la salute. Ma il bambino non ragione come gli adulti, e quando si trova di fronte a un delizioso barattolo di cioccolata o di crema spalmabile, si appaga tutta la sua natura senza ulteriori riflessioni. 

Vietare completamente questi cibi, per esempio le creme spalmabili, non è del tutto indicato: consumarne troppa è dannoso, ma se gustato in giuste quantità, la cioccolata è un alimento ricco di vitamine, tra cui il fosforo, particolarmente utile per gli studenti. 

Cosa vuol dire, quindi, mediare con un bambino per raggiungere il risultato desiderato? Vuol dire proporre un’alimentazione che preveda, anche, il consumo di alimenti come la cioccolata purché non se ne abusi e magari come ricompensa dopo aver mangiato un bel piatto di verdure un cibo fino ad allora rifiutato!

a cura dott. Raffaele Focarol
Giudice del Tribunale per i Minorenni di Roma 


Girotondo
 riceve
i Patrocini dei Comuni
per le sue finalità socio/educative
a sostegno della Comunità

Esce a Marzo - Maggio
Settembre - Dicembre

In ogni numero informa 
sul mondo dei bambini
per aiutare i genitori
a comprenderli meglio

Il Comitato Etico Scientifico 
supervisiona tutti gli articoli,
a garanzia della tutela all’infanzia
e di una genitorialità consapevole,
valori a cui Girotondo si riferisce
come Associazione