Loading color scheme

 Oggi su Girotondo parliamo di:

idee creative e ricordi d’estate

sassi.jpgPasseggiate estive mare, montagna spiaggia o lago e lungo il tragitto portate via qualche pezzetto della vostra vacanza un modo per ricordare i bei momenti al rientro a casa.

E allora aprite il vostro sacchetto di ricordi, vetri colorati (sea glass), ciottoli e conchiglie e fatene dei piccoli quadri, decorazioni o oggetti utili per la vs. casa… e perché no anche qualche oggetto per voi.

L’occorrente, vetri colorati e ciottoli, colla a caldo, spago, pennarelli colorati, filo metallico pinze e... la vostra fantasia.

a cura di Silvia Mederi

esperta arti grafiche, diplomata IED

estate 2018: t-shirt fai da te!

t-shirt.jpgCondividete con noi le vostre creazioni nella pagina facebook “L’ora del tè” …

Siete annoiate delle vostre vecchie t-shirt ma non volete buttarle perchè sono ancora praticamente nuove? Volete accompagnare l’estate dei vostri bambini con i loro personaggi preferiti o dare un tocco di originalità? Ecco un’idea su come potete ri-progettare una vecchia t-shirt e dargli un nuovo look con pochissima spesa. I materiali che ci occorrono sono: una t-shirt, un tovagliolo di carta con delle stampe da poter ritagliare, pellicola da cucina, carta da forno e ferro da stiro. Il procedimento è molto semplice ritagliate l’immagine che avete scelto togliete qualche strato del tovagliolo.

Inserite il ritaglio in due strati di pellicola da cucina lasciando un piccolo bordo intorno all’immagine. Posizionate il vostro ritaglio sulla t-shirt e copritela con della carta da forno, con il ferro da stiro alla temperatura massima, iniziate a stirare praticando molta pressione... abbiate pazienza et voilà la vostra t-shirt è pronta per essere indossata.

Buona Estate a tutti voi!

Pasqua & co.

lavoretti_pasqua2018.jpg

Condividete con noi le vostre creazioni nella pagina facebook “L’ora del tè” ...

La primavera è nell’aria, la Pasqua si avvicina... quale occasione migliore per creare un delizioso centrotavola da utilizzare nei giorni di festa, con i meravigliosi colori che la rinascita della natura in questo periodo ci regala?

Il tutorial di questo mese è davvero semplice, ma di sicuro effetto, e vi consentirà di ottenere delle bellissime uova colorate con tecniche e materiali davvero alla portata di tutti. Si tratta di una tradizione tipica dei paesi dell’Europa dell’Est, ma che negli ultimi anni sta conoscendo una rapida diffusione anche in Italia.

Tutto ciò che vi occorre sono uova di gallina, smalti colorati, verdure, spezie, pennarelli ed adesivi. A seconda del metodo che sceglierete per decorare le uova, vale a dire una colorazione con ingredienti naturali o con pigmenti artifi- ciali, opterete per un ingrediente diverso.

Nel caso della colorazione naturale, che vi permetterà di ottenere delle bellissime uova sode che potranno essere consumate senza alcun problema dai vostri commensali, sarà sufficiente far bollire in abbondante acqua le verdure o le spezie che avrete scelto per ottenere la tinta desiderata (ad es. la curcuma per il giallo, spinaci per il verde, rape per il viola ecc.) per almeno 30 minuti; successivamente, basterà bollire nel liquido colorato ottenuto le uova per un arco di tempo variabile tra i 5 ed i 30 minuti, a seconda dell’intensità delle sfumature che desiderate si fissino sul guscio.

Nel caso della colorazione artificiale, invece, potete diluire qualche goccia di smalti colorati per le unghie in una ciotola d’acqua ed immergervi rapidamente le uova muovendole all’interno del recipiente, per poi tirarle fuori, farle asciugare ed eventualmente terminarne la decorazione applicando degli adesivi o disegnando dei motivi con dei comuni pennarelli.

Le uova ottenute con uno qualsiasi dei due metodi dovranno poi essere posizionate all’interno di un vaso di vetro trasparente insieme a fiori secchi, rametti e tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce per trasformare la vostra tavola pasquale in un’autentica esplosione di vitalità e colori.

 

a cura di Silvia Mederi esperta arti grafiche, diplomata IED 

Sai tutto sull'acqua?

acquaL’acqua è l’elemento che ha permesso la vita sul pianeta, risorsa fondamentale, bene prezioso: conosciamola con un quiz scientifico!

1 Da cosa è composta l’acqua?

  • a- Da Ossigeno e da Idrogeno
  • b- Da tanti piccoli animaletti trasparenti chiamati pesci acquiferi
  • c- E’ uno dei misteri dell’umanità, gli scienziati non riescono ancora a capirlo

 

2 A quale temperatura l’acqua si solidifica diventando ghiaccio?

  • a- L’acqua si trasforma in ghiaccio solo nei freezer
  • b- L’acqua si solidifica sempre e solo a 0 gradi
  • c- L’acqua diventa ghiaccio solo a -107 gradi, infatti al polo sud fa così freddo che ci vivono solo i pinguini

 

3 A quale temperatura evapora l’acqua?

  • a- L’acqua evapora solo nella pentola e sul fornello
  • b- L’acqua evapora solo di giorno quando c’è il sole che la scalda
  • c- L’ acqua evapora ad ogni temperatura sopra lo 0

 

4 Come si formano le nuvole?

  • a- Sono un insieme di gas prodotti dai tubi di scappamento degli aerei in volo
  • b- Sono prodotte dalla condensazione del vapore acqueo
  • c- Si sono formate 65 milioni di anni fa con l’era glaciale e l’estinzione dei dinosauri

 

ECCO LE RISPOSTE:

1) a “La molecola dell’acqua si compone di un atomo di ossigeno (O) cui sono legati due

atomi di idrogeno (H) ; la sua formula chimica è pertanto H2O.”

2) b “L’acqua raggiunge la sua temperatura di solidificazione a 0° C trasformandosi in ghiaccio.

Inoltre il ghiaccio è meno denso dell’acqua quindi galleggia. Questo fenomeno è molto importante:

lo strato di ghiaccio che d’inverno si forma sulla superficie dei laghi, dei fiumi, dei mari,

impedisce agli strati sottostanti di solidificarsi e permette quindi la vita dei fondali.”

3) c “Quando mettiamo i panni bagnati fuori, questi si asciugano anche se la temperatura e’ molto

bassa. Infatti anche se non riusciamo a vedere il vapore l’acqua evapora a qualsiasi temperatura

sopra lo zero e sempre più in fretta man mano che la temperatura aumenta. A 100 gradi l’acqua

bolle ed è la massima temperatura a cui può arrivare.”

4) b “Le nuvole si formano per condensazione: quando l’acqua evapora

dalla terra si trasforma in vapore acqueo che risale nell’atmosfera perché

è leggerissimo (pensate al vapore che sale da una pentola in ebollizione).

L’aria umida salendo si raffredda e si condensa intorno a piccole impurità (cristalli di sale marino,

particelle di polvere...) generando così piccole goccioline d’acqua e cristalli che unendosi creano

le nuvole. Questi elementi leggeri, rimangono sospesi nell’aria. Quando le goccioline diventano

troppo grandi e pesanti per rimanere sospese, cadono sulla terra sotto forma di pioggia.”

La Rivista Girotondo e' distribuita gratis nelle scuole tu la ricevi?