Loading color scheme

coniglietto pasquale di peluche

conigli.jpgTempo di primavera, tempo di Pasqua e allora perché non realizzare dei regali per i nostri amici? Il coniglio rappresenta il rinnovamento e la rinascita, valori che corrispondono alla Pasqua così come alla rinascita della natura in primavera. 

Leggi tutto

amici - animali d'acqua

animali di acqua1.jpgGiochiamo insieme? Abbiamo bisogno delle vostre dita per prendere vita...

Spegni la TV e divertirti a costruirci! Fotocopiaci o cercaci in altre copie di Girotondo: trovi animali diversi ad ogni uscita... allora, sei pronto per la caccia? Buon divertimento!

 

noi siamo gli animali d'acqua: GIROPescio-Lino, Ran-Occhio & i Polipetti

 

Ciao siamo Pescio-Lino, Ran-Occhio e i Polipetti... siamo tanti simpatici amici da ritagliare e costruire: divertiti con noi infilandoci nelle tue dita, prenderemo vita nelle storie che vuoi inventare!

 

Ora ti raccontiamo qualcosa di noi: l’ACQUA è l’elemento degli animali che sanno nuotare! Noi animali che abitiamo nell’ACQUA siamo bravissimi a tuffarci, saltare e scivolare fra le onde, nasconderci fra le ninfee, e giocare con le stelle marine! Nell’ACQUA troviamo da mangiare, dormiamo e facciamo amicizia. Alcuni di noi respirano solo sott’ACQUA perchè hanno le branchie, altri hanno bisogno di respirare anche un po’ d’aria fuori dall’acqua!”

 

Nei prossimi numeri di Girotondo troverai gli animaletti degli altri elementi. E ricorda loro sono sempre contenti di giocare con te!

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

 

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

 

Poi INCOLLA i lati fra loro

 

 animali di acqua.jpg

 

amici - animali di terra

animali di terra1.jpgGiochiamo insieme? Abbiamo bisogno delle vostre dita per prendere vita...

Spegni la TV e divertirti a costruirci! Fotocopiaci o cercaci in altre copie di Girotondo: trovi animali diversi ad ogni uscita... allora, sei pronto per la caccia? Buon divertimento!

Noi siamo gli animali di terra :

topo Lino & sir Pente siamo divertenti animaletti di TERRA!

Ciao! Siamo Topo-Lino e Sir-Pente, e vorremmo diventare tuoi amici... ritagliaci, costruiscici e divertirti a giocare con noi infilandoci nelle tue dita, prenderemo vita nelle storie che vuoi inventare!

Ora ti raccontiamo qualcosa di noi: la TERRA è l’elemento degli animali forti e abili a nascondersi! Gli animali che abitano nella terra a volte strisciano, altre volte si infilano dappertutto e non li vedi più!

Abbiamo spesso un colore che ci permette di mimetizzarci per non farci trovare dai nemici! Alcuni di noi fanno le uova, che servono a proteggere i loro piccoli, e c’è anche chi è ghiotto di formaggio... quindi fai attenzione!!!

Nei prossimi numeri di Girotondo troverai gli altri di noi, quelli che vivono in acqua, in cielo e anche altrove!

E ricorda... noi siamo sempre contenti di giocare con te!

 

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

Poi INCOLLA i lati fra loro

animali di terra.jpganimali di terra1.jpg 

Monster & Co... Folletto Serpente

Mostri_n21_dic2016_0.jpg

Hei bambini, giochiamo ai Piccoli Mostri e i loro teneri amici?

 

 

 

Spegnete la TV e divertirvi a costruirli: li potete fotocopiare o cercare in altre copie della rivista Girotondo!!!

 

Questi Piccoli Mostri sono dei cuccioloni e ognuno di loro vi aiuterà con le proprie caratteristiche mostruose, si perchè in ogni numero di Girotondo ne troverete uno diverso con i propri Teneri Amici... allora, siete pronti per la caccia? Buon divertimento!

 

"Ciao! Io sono il Folletto Serpente!

 

Ritagliami e costruiscimi, poi mettimi in camera tua anche se i Folletti-Serpenti come me vivono nelle scuole oltre che nelle camerette… io verifico che i bambini si comportino bene e, come ogni folletto, riferisco a Babbo Natale quali sono quelli buoni. Di cosa mi nutro? Bé, di giochi, di “bambini biricchini” ma anche di coniglietti di polvere.

 

Mi piace anche avere altri Amici Mostri, quindi cerca altri Sorrisi del terrore come me nelle copie della rivista Girotondo oppure fotocopiami, incollami su un cartoncino (come quello della scatola di merendine) e dammi un Amico Mostro!!!

La serie di mostri è quasi arrivata al completo! Ci hai tenuti tutti? I Piccoli Mostri sono: il Folle-Serpente, Tritatossi, il Grande Occhio, Tentacolo bavoso, Verme Affamato, l’Occhio Carnivoro, il Sorriso del terrore e i Teneri Umani. Se vuoi mantenerci in forze devi nutrirci e se c’è una cosa che amiamo è... giocare con te!” 

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

Poi INCOLLA i lati fra loro

 mostri_FollettoSerpente.jpg

Monster & Co... Sorriso del terrore

Mostri_n21_dic2016_0.jpg"Ciao! Io sono Sorriso del terrore!

Ritagliami e costruiscimi... io adoro nascondermi in casa, io sono SORRISO DEL TERRORE e sono goloso di dita umane... mi metto dentro ai pensili della cucina sotto i piatti o dietro i bicchieri, pronto a saltare e ad afferrare la mano di chi apre lo sportello.

Ma sono un po cicciotto e lento, quindi non ci riesco mai a sgranocchiare qualche dito e mi consolo rubando caramelle, cioccolatini, ma sono goloso anche di... giochi! Mi piace giocare con te e con i Piccoli Amici, quindi non lasciarmi sempre solo!

Mi piace anche avere altri Amici Mostri, quindi cerca altri Sorrisi del terrore come me nelle copie della rivista Girotondo oppure fotocopiami, incollami su un cartoncino (come quello della scatola di merendine) e dammi un Amico Mostro!!!

La serie di mostri è quasi arrivata al completo! Ci hai tenuti tutti? I Piccoli Mostri sono: il Folle-Serpente, Tritatossi, il Grande Occhio, Tentacolo bavoso, Verme Affamato, l’Occhio Carnivoro, il Sorriso del terrore e i Teneri Umani. Se vuoi mantenerci in forze devi nutrirci e se c’è una cosa che amiamo è... giocare con te!” 

Hei bambini, giochiamo ai Piccoli Mostri e i loro teneri amici?

Spegnete la TV e divertirvi a costruirli: li potete fotocopiare o cercare in altre copie della rivista Girotondo!!!

Questi Piccoli Mostri sono dei cuccioloni e ognuno di loro vi aiuterà con le proprie caratteristiche mostruose, si perchè in ogni numero di Girotondo ne troverete uno diverso con i propri Teneri Amici... allora, siete pronti per la caccia? Buon divertimento!

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

Poi INCOLLA i lati fra loro

mostri_sorrisoterrore.jpg

Monster & Co... Occhio Carnivoro

Mostri_n21_dic2016_0.jpg"Ciao! Io sono Occhio Carnivoro!

Ritagliami e costruiscimi, poi sistemami davanti al computer di mamma e papà, ovunque lo abbiano sistemato, sia in camera che in sala, cosi potro’ controllare che il babbo, la mamma e anche tu non stiate troppo tempo attaccati al computer perché fa male agli occhi e alla mente... inoltre stare li’ mi permetterà di difenderti dai cattivi che potresti incontrare in rete: finchè saro’ davanti al computer voi sarete al sicuro!

Mi piace anche avere altri Amici Mostri, quindi cerca altri Occhi Carnivori come me nelle copie della rivista Girotondo oppure fotocopiami, incollami su un cartoncino (come quello della scatola di merendine) e dammi un Amico Mostro!!! 

Nei prossimi numeri di Girotondo troverai la nostra serie completa: il Folle-Serpente, Trita Ossi, il Grande Occhio, Tentacolo Bavoso, Verme Affamato, l’Occhio Carnivoro, il Sorriso del terrore con tutti i Teneri Umani. Se vuoi mantenerci in forze dovrai nutrirci e se c’è una cosa che amiamo è... giocare con te!” 

Hei bambini, giochiamo ai Piccoli Mostri e i loro teneri amici?

Spegnete la TV e divertirvi a costruirli: li potete fotocopiare o cercare in altre copie della rivista Girotondo!!!

Questi Piccoli Mostri sono dei cuccioloni e ognuno di loro vi aiuterà con le proprie caratteristiche mostruose, si perchè in ogni numero di Girotondo ne troverete uno diverso con i propri Teneri Amici... allora, siete pronti per la caccia? Buon divertimento!

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

Poi INCOLLA i lati fra loro

 mostri_occhiocarnivoro.jpgMostri_n21_dic2016_0.jpg

Monster & Co... Trita Ossi

Mostri_n21_dic2016_0.jpg

"Ciao! Io sono Trita Ossi! 

Ritagliami e costruiscimi, poi mettimi in camera tua nascosto in un cassetto o sulla scrivania: mi chiamo Trita Ossi ma in realtà mangio solo avanzi e sono golosissimo soprattutto di briciole di biscotti. Mi puoi trovare nei cassetti, magari vicino a una merendina ben nascosta.. eh, eh, eh! 

Io mi nutro di biscotti, ma anche di... giochi! 

Mi piace giocare con te e con i Piccoli Amici, quindi non lasciarmi sempre nel cassetto! 

Mi piace anche avere altri Amici Mostri, quindi cerca altri Trita Ossi come me nelle copie della rivista Girotondo oppure fotocopiami, incollami su un cartoncino (come quello della scatola di merendine) e dammi un Amico Mostro!!! 

Nei prossimi numeri di Girotondo troverai la nostra serie completa: il Folle-Serpente, Trita Ossi, il Grande Occhio, Tentacolo Bavoso, Verme Affamato, l’Occhio Carnivoro, il Sorriso del terrore con tutti i Teneri Umani. Se vuoi mantenerci in forze dovrai nutrirci e se c’è una cosa che amiamo è... giocare con te!” 

Hei bambini, giochiamo ai Piccoli Mostri e i loro teneri amici?

Spegnete la TV e divertirvi a costruirli: li potete fotocopiare o cercare in altre copie della rivista Girotondo!!!

Questi Piccoli Mostri sono dei cuccioloni e ognuno di loro vi aiuterà con le proprie caratteristiche mostruose, si perchè in ogni numero di Girotondo ne troverete uno diverso con i propri Teneri Amici... allora, siete pronti per la caccia? Buon divertimento!

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

Poi INCOLLA i lati fra loro

mostri_tritaossa.jpg

Tazze marmorizzate fai-da-te

tazze-marmorizzate.jpgUn inverno particolarmente rigido sta finalmente cedendo il passo alla bella stagione, i cui profumi già si lasciano avvertire nell’aria mite degli ultimi giorni,

Leggi tutto

Una pasta giocosa fra le piccole mani...

regali.jpgQuesta volta v’insegniamo a realizzare delle decorazioni natalizie, perfette per abbellire l’albero, da utilizzare come segnaposto a tavola o per impreziosire e personalizzare i doni che scambierete con i vostri cari a mezzanotte.

Leggi tutto

Monster & Co... Grande Occhio

Mostri_n21_dic2016_0.jpg"Ciao! Io sono Grande Occhio!

Ritagliami e costruiscimi, poi mettimi in camera tua in bella vista sulle mensole o sulla scrivania: mi piace osservarti mentre giochi o fai i compiti e grazie al mio sguardo intenso ti proteggo perchè tutto è tenuto sott’occhio da me: finchè saro’ nella tua stanza tu sarai al sicuro!

Io mi nutro di occhiate, ma anche di... giochi!

Mi piace giocare con te e con i Piccoli Amici, quindi non lasciarmi sempre sullo scaffale!

Mi piace anche avere altri Amici Mostri, quindi cerca altri Grandi Occhi come me nelle copie della rivista Girotondo oppure fotocopiami, incollami su un cartoncino (come quello della scatola di merendine) e dammi un Amico Mostro!!!

Nei prossimi numeri di Girotondo troverai la nostra serie completa: il Folle-Serpente, Tritatossi, il Grande Occhio, Tentacolo bavoso, Verme Affamato, l’Occhio Carnivoro, il Sorriso del terrore con tutti i Teneri Umani. Se volete mantenerci in forze dovrete nutrirci e se c’è una cosa che amiamo è... giocare con te!”

 

Hei bambini, giochiamo ai Piccoli Mostri e i loro teneri amici?

Spegnete la TV e divertirvi a costruirli: li potete fotocopiare o cercare in altre copie della rivista Girotondo e, perché no, regalarli per Natale ai nonni o agli zii che apprezzeranno moltissimo un regalo fatto con le vostre mani!!!

Questi Piccoli Mostri sono dei cuccioloni e ognuno di loro vi aiuterà con le proprie caratteristiche mostruose, si perchè in ogni numero di Girotondo ne troverete uno diverso con i propri Teneri Amici... allora, siete pronti per la caccia? Buon divertimento!

 

Salva l'immagine (tasto destro del mouse) e stampa in A4

RITAGLIA tutto e PIEGA lungo le linee tratteggiate

Poi INCOLLA i lati fra loro

Mostri_n21_dic2016_A.jpg

Giochi da fare al chiuso: il pacco di Natale

pacchiMolte volte dei semplici materiali di recupero possono diventare dei veri e propri giochi da fare in famiglia o a scuola...
Come si realizza?
Prendete una scatola di cartone riempitela di caramelle e un regalino. Cercate tra i giornali e/o riviste varie immagini di animali e varie immagini natalizie, ritagliatele e incollatele sulla scatola chiusa con scotch.
Avvolgete la scatola con carta da giornale come per fare un pacco da regalo e incolalteci sopra un immagine di animale (o natalizia). Avvolgete di nuovo la scatola con carta da giornale e incollare un immagine di animale (o natalizia), uno diverso ogni volta. Fare circa 12/13 strati di carta. Avvolgere l'ultimo strato con carta da giornale e decorare con immagini natalizie incollate sopra.
Come si gioca?
Preparata la scatola (pacco di Natale), i bambini si siedono per terra in cerchio e a gambe incrociate. Al via (l'inizio di una canzone, semmai natalizia) i bambini si passano tra le mani il pacco di Natale seguendo l'ordine in cui sono seduti... quando la musica viene interrotta dall'animatore, il bambino che ha in mano il pacco deve cominciare a scartarlo: se trova l'immagine di un animale deve imitare il verso dell'animale raffigurato, se trova l'immagine natalizia invece deve passare il pacco al bambino alla sua destra.
Quando riparte la musica il bambino che ha in mano il pacco deve passarlo di nuovo agli altri bambini. Si continua così finchè il pacco non è stato scartato tutto. A quel punto il bambino che ha tolto l'ultimo foglio di carta prende per sé il regalino e distribuisce le caramelle agli amichetti.

Età di gioco consigliata:
da 4 anni in su

Numero di giocatori:
da 3 in su

Tempo di gioco:
Variabile

Cosa ti occorre?
Scatola cartone
carta da pacco anche riciclata
carta da giornale
scotch
caramelle
regalino
varie immagini di cagnolini o animali
varie immagini natalizie
colla vinilica

Variante del gioco:
Si può fare con immagini diverse a seconda del momento e/o della festa (esempio Carnevale, Pasqua e altre ricorrenze)

a cura di Pamela Tinti
organizzatrice eventi per bambini

Giocare con l'acqua

acquaL’acqua è l’elemento che ha permesso la vita sul pianeta, risorsa fondamentale, bene prezioso: conosciamola con un quiz scientifico!

1 Da cosa è composta l’acqua?

  • a- Da Ossigeno e da Idrogeno
  • b- Da tanti piccoli animaletti trasparenti chiamati pesci acquiferi
  • c- E’ uno dei misteri dell’umanità, gli scienziati non riescono ancora a capirlo 

2 A quale temperatura l’acqua si solidifica diventando ghiaccio?

  • a- L’acqua si trasforma in ghiaccio solo nei freezer
  • b- L’acqua si solidifica sempre e solo a 0 gradi
  • c- L’acqua diventa ghiaccio solo a -107 gradi, infatti al polo sud fa così freddo che ci vivono solo i pinguini

3 A quale temperatura evapora l’acqua?

  • a- L’acqua evapora solo nella pentola e sul fornello
  • b- L’acqua evapora solo di giorno quando c’è il sole che la scalda
  • c- L’ acqua evapora ad ogni temperatura sopra lo 0

4 Come si formano le nuvole?

  • a- Sono un insieme di gas prodotti dai tubi di scappamento 
  • degli aerei in volo
  • b- Sono prodotte dalla condensazione del vapore acqueo
  • c- Si sono formate 65 milioni di anni fa con l’era glaciale e l’estinzione dei dinosauri

 

 

ECCO LE RISPOSTE:

1) a “La molecola dell’acqua si compone di un atomo di ossigeno (O) cui sono legati due

atomi di idrogeno (H) ; la sua formula chimica è pertanto H2O.”

2) b “L’acqua raggiunge la sua temperatura di solidificazione a 0° C trasformandosi in ghiaccio.

Inoltre il ghiaccio è meno denso dell’acqua quindi galleggia. Questo fenomeno è molto importante:

lo strato di ghiaccio che d’inverno si forma sulla superficie dei laghi, dei fiumi, dei mari,

impedisce agli strati sottostanti di solidificarsi e permette quindi la vita dei fondali.”

3) c “Quando mettiamo i panni bagnati fuori, questi si asciugano anche se la temperatura e’ molto

bassa. Infatti anche se non riusciamo a vedere il vapore l’acqua evapora a qualsiasi temperatura

sopra lo zero e sempre più in fretta man mano che la temperatura aumenta. A 100 gradi l’acqua

bolle ed è la massima temperatura a cui può arrivare.”

4) b “Le nuvole si formano per condensazione: quando l’acqua evapora

dalla terra si trasforma in vapore acqueo che risale nell’atmosfera perché

è leggerissimo (pensate al vapore che sale da una pentola in ebollizione).

L’aria umida salendo si raffredda e si condensa intorno a piccole impurità (cristalli di sale marino,

particelle di polvere...) generando così piccole goccioline d’acqua e cristalli che unendosi creano

le nuvole. Questi elementi leggeri, rimangono sospesi nell’aria. Quando le goccioline diventano

troppo grandi e pesanti per rimanere sospese, cadono sulla terra sotto forma di pioggia.”

Adesso... via! Stupisci i tuoi amici con il gelato magico

gelatoQuesto esperimento, curato da Valeria Chiodini, viene proposto nel laboratorio d’alimentazione del museo della scienza e della teconologia Leonardo da Vinci di Milano (www.museoscienza.org). Il gelato è un alimento molto complesso: quello che si realizza è un equilibrio tra ingredienti congelabili (acqua) e incongelabili (zucchero). La consistenza morbida è dovuta all'aria che rimane intrappolata, sottoforma di piccolissime bolle, nella miscela di latte e zucchero.
Aggiungendo sale al ghiaccio invece, si abbassa il punto di congelamento dell'acqua e si evita che lo strato superficiale di ghiaccio geli (è per questo che si sparge sale sulle strade d'inverno): in questo modo il ghiaccio inizia a sciogliersi e, nel farlo, assorbe calore dalla miscela di latte e zucchero che così si raffredda velocemente fino a gelare. Lo stesso procedimento avviene nelle moderne "gelatiere".

Sei pronto a preparare il “gelato magico”?
Ecco cosa ti serve per prepararlo:
• 1 barattolo con il tappo ermetico
• 1 sacchetto per alimenti
• 10 cubetti ghiaccio
• 3 cucchiaini sale
• 2 cucchiai zucchero a velo
• 100 ml latte fresco

Ora versa il latte nel sacchetto per alimenti e aggiungi 2 cucchiai di zucchero a velo; mescola velocemente e chiudi con cura il sacchetto.
Prendi dal freezer i cubetti di ghiaccio e mettili nel barattolo, poi inserisci il sacchetto con latte e zucchero posizionandolo in mezzo ai cubetti di ghiaccio.
Spargi 3 cucchiaini di sale sul ghiaccio, poi chiudi bene il barattolo con il tappo e comincia a shekerare il tutto: prendi il barattolo fra le mani e agita energeticamente per almeno 5 minuti!
Apri il barattolo, estrai il sacchetto e controlla il risultato... ecco il tuo fantastico gelato al fiordilatte! Se vuoi cambiare gusto, sostituisci il latte con acqua e aggiungi qualche goccia di sciroppo o succo di limone. Otterrai un fantastico e dissetante sorbetto! •

Costruiamo la macchina che corre veloce come un missile!

macchinina a reazioneEcco un bellissimo esperimento di scienze che potrete applicare al divertimento assicurato! Costruiamo insieme questa bellissima e velocissima macchinina che sfrutta l'aria per un'azione a reazione, proprio come fanno i razzi aereospaziali. Perché qualcosa si muova in una direzione, una forza deve agire nella direzione opposta: è quello che si chiama “azione a reazione”. L'aria dentro al palloncino gonfiato preme in tutte le direzioni per uscire. Quando lasci andare il palloncino, l'aria esce veloce dal foro, generando una pressione nella direzione opposta e quindi il palloncino fa muovere la macchinina. 

I veri razzi spaziali funzionano proprio con questo principio: il motore del razzo funziona grazie al carburante che scoppia in una camera di combustione che è aperta sul fondo. La forza del carburante che esplode ed esce dal razzo dall'apertura sul fondo del razzo, crea una forza opposta che lo spinge su in alto, fino allo spazio.

E adesso via! Costruisci la tua macchinina-razzo! Cosa occorre?
1 palloncino, 3 cannucce, 2 stuzzicadenti di legno da spiedino, 1 cartoncino, 4 tappi di bottiglie di plastica uguali (tipo quelli dei succhi di frutta), nastro adesivo.

Possiamo dare inizio alla costruzione: ritaglia il cartoncino dando forma alla sagoma della tua macchinina e fissa nella parte bassa della sagoma due cannucce parallele l'una all'altra usando il nastro adesivo. Ritaglia le parti della cannuccia che fuoriescono dalla sagoma della macchinina. Queste due cannucce ti serviranno da guida per posizionare le ruote. 

Ora buca i tappi delle bottiglie facendo un foro al centro del tappo (fatti aiutare da un grande per questa operazione). Fai attenzione: il foro lo dovrai fare proprio al centro del tappo, altrimenti la tua macchinina non correrà alla perfezione!  

Quando hai fatto quest'operazione, prendi uno stecchino di legno e infila alla prima estremità un tappo poi infila lo stecchino nella cannuccia che hai fissato nella sagoma della macchinina e infila anche l'altro tappo. Tieni fermi i tappi con un pezzetto di nastro adesivo.

Ora Prendi la cannuccia rimasta e piegala dal suo snodo e infilala dalla parte lunga dentro al palloncino fino in fondo, lasciando lo snodo e la parte corta della cannuccia fuori dal palloncino. 

Fissa ben bene la cannuccia al palloncino aiutandoti con il nastro adesivo: ruota il nastro adesivo attorno all'apertura del palloncino tante volte quante servirà per attaccare tutti insieme e sigillare molto bene facendo in modo che la cannuccia ed il palloncino diventino un tutt'uno. 

Puoi fare una prova tecnica verificando se riesci a gonfiare il palloncino: soffia nella cannuccia per gonfiarlo ben bene. Se tutto funziona, sei pronto per attaccare il tuo palloncino alla macchinina: fissalo con un po' di nastro adesivo alla sagoma della macchinina… et voilà, la macchinina è pronta! Gonfia il palloncino, metti a terra la tua macchinina e mollala:  partirà come un missile! E se la vuoi ancora più veloce, metti due o più palloncini sulla tua macchinina... vedrai come volerà!

Questo esperimento è stato realizzato nel percorso ludico/didattico con i bambini della sez. Tartarughe - ins. Piera Bellino e Anna Romano - Scuola Infanzia Pensogioco - AL che ringraziamo.

http://mondoludus.blogspot.it/2013/02/costruiamo-la-macchinina-reazione.html

Bolle di sapone: quanto grandi riesci a farle?

bolle saponeTi sei chiesto perché si formano le bolle di sapone? Perché l'acqua “è elastica”. Le molecole d'acqua sono tenute insieme dalla tensione superficiale: una rete di molecole che si dispongono in superficie come fosse una pellicola invisibile. La tensione superficiale dell'acqua è forte abbastanza da sostenere anche piccoli insetti, come i ragni d'acqua… ma torniamo alle nostre bolle! Quando aggiungi detersivo all'acqua, la tensione superficiale si riduce, le molecole possono andarsene in giro e questo permette di stendere l'acqua in una sottile pellicola. Una bolla di sapone che “fluttua” piena d'aria sarà sempre di forma sferica, come un pallone: è proprio la tensione superficiale che la riporta a quella forma, come fosse un palloncino di gomma. 

Ma dopo questa spiegazione scientifica, facciamo insieme le migliori bolle di sapone per stupire amici e parenti! Ecco cosa ti serve per farle “smisurate”: detersivo liquido per piatti; glicerina o sciroppo di glucosio; una bacinella larga e bassa; una gruccia attaccapanni di metallo; un gomitolo di spago; del nastro isolante; acqua; una brocca. 

Per fare le bolle di sapone buone davvero, per ogni 15 parti di acqua, aggiungi una parte di detersivo per i piatti e un quarto di una parte di glicerina. Puoi comprare la glicerina in farmacia, ma è molto costosa e se hai in programma di fare un sacco di bolle, lo sciroppo di glucosio è un ottima alternativa a buon mercato... tieni presente che la miscela per le bolle si mantiene per parecchi giorni, basta darle una mescolata prima di usarla. 

Metti il detersivo e la glicerina nella brocca, mescola un po’ e  poi rovescia la miscela nella bacinella d'acqua. Dai alla gruccia attaccapanni una forma circolare e fatti aiutare da un adulto a piegare il gancio in dentro in modo da creare un'impugnatura. Avvolgi lo spago intorno alla gruccia partendo dall'impugnatura, e ricoprendo completamente il filo metallico. Quando hai finito, fissa lo spago con il nastro isolante all'altezza dell'impugnatura. A questo punto sei pronto per fare le bolle: immergi il tuo “archetto” per le bolle nella bacinella facendo attenzione che l'acqua bagni tutto lo spago dell'archetto, da tutti i lati… tira fuori l'archetto e lascia che la miscela sgoccioli un po'… fai le tue bolle muovendo l'archetto nell'aria… se giri con un colpo secco il tuo archetto, la bolla si staccherà, liberandosi nell'aria, mentre se muovi l'archetto in orizzontale davanti a te farai una bolla a forma di salsicciotto! 

Insomma, sperimenta e divertiti a fare le bolle più grandi che riesci! •


Girotondo
 riceve
i Patrocini dei Comuni
per le sue finalità socio/educative
a sostegno della Comunità

Esce a Marzo - Maggio
Settembre - Dicembre

In ogni numero informa 
sul mondo dei bambini
per aiutare i genitori
a comprenderli meglio

Il Comitato Etico Scientifico 
supervisiona tutti gli articoli,
a garanzia della tutela all’infanzia
e di una genitorialità consapevole,
valori a cui Girotondo si riferisce
come Associazione