Facciamo Scuola Insieme

  • Comune di Castenaso
  • Comune di Palestrina
  • Comune di Bologna Quartiere Santo Stefano
  • Comune di Bologna Quartiere Porto-Saragozza
  • Comune di Casalecchio di Reno
  • Comune di Bologna Quartiere San Vitale San Donato
  • Comune di Cave
  • Comune di Zagarolo
  • Comune di San Lazzaro di Savena
  • Comune di Bologna Quartiere Savena
  • Comune di Palestrina
  • Comune di San Cesareo
  • Comune di Castel San Pietro Romano
  • Comune di Ozzano dell'Emilia
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
1091117
oggi493
ieri732
questa settimana2740
questo mese13034
totale visitatori1091117

bambini unici... speciali, bisogni unici e speciali logopedia e sindrome di Down

bambini_down.jpg

Quando siamo difronte a un bambino con la sindrome di Down, nei primi anni di vita, diventa fondamentale per se stesso e per i suoi genitori un intervento precoce...

L’intervento precoce può essere utile a migliorare le sue possibilità di sviluppo, proprio perché in questi bambini così speciali, la presenza di una terza coppia del cromosoma 21 influisce sullo sviluppo motorio e linguistico rallentando l’acquisizione di alcune competenze; nonostante su queste stesse capacità influiscano anche fattori intrinsechi temperamentali e ambientali che, per fortuna oggi, si possono gestire al meglio.

Ogni bambino è unico e speciale ed avrà esigenze individuali. Gli specialisti che ruotano intorno a loro sono: il fisioterapista pediatrico che propone attività e giochi per promuovere lo sviluppo motorio del bambino e la deambulazione autonoma; il logopedista che suggerisce attività e giochi per sollecitare la comunicazione e la produzione verbale; il terapista miofunzionale che propone attività ed esercizi per migliorare respirazione, deglutizione e masticazione.

E ancora: l’ergoterapeuta che aiuta il bambino a raggiungere l’autonomia nei vari ambiti della vita quotidiana; educatori e pedagogisti che favoriscono lo sviluppo cognitivo-linguistico; lo psicologo comportamentale che cerca di ridurre gli eventuali comportamenti problematici e il neuropsichiatra infantile che effettua test cognitivi e raccorda il lavoro dei vari specialisti che ruotano intorno al bambino. Tuttavia, non necessariamente questi specialisti lavorano tutti nello stesso momento.

Nel bambino con sindrome di Down il linguaggio è ostacolato da uno scarso tono muscolare degli organi fonatori che rende problematica l’articolazione linguo-bucco-facciale (ipotono); è anche ostacolato da una respirazione deficitaria e di tipo orale e da macroglossia (ingrossamento della lingua) che comporta impaccio articolatorio. Molti bambini presentano inoltre disturbi visivi con distorsione e carente esplorazione del mondo circostante, percezione sensoriale alterata o iper o ipo sensibilità, ritardo psicomotorio e capacità logiche ridotte a causa del ritardo mentale.

Ci preme informare i genitori sullo sviluppo del loro bambino speciale poiché nei primi 3 anni di vita la produzione verbale appare povera se confrontata con quella dei bambini normodotati. A partire dal 4° anno, la maggioranza dei bambini con sindrome di Down produce le prime frasi di due parole: si hanno le prime distinzioni tra singolare e plurale e fra femminile e maschile. Tuttavia occorre sottolineare che una ristretta minoranza ancora a 6 anni non produce frasi di due parole e alcuni di questi bambini speciali per tutta la vita avranno un linguaggio verbale non superiore a quello di un bambino di 2 anni.

Dai 6 anni può succedere che alcune parole siano pronunciate in modo non corretto e che il livello lessicale sia migliore rispetto al livello fonologico, ma inferiore a livello sintattico: difficoltà a produrre frasi lunghe e complesse e discreto livello pragmatico in quanto i bambini sono socievoli e in grado di farsi capire.

Attualmente però è abbastanza raro trovare bambini con sindrome di Down privi di linguaggio, poiché la rieducazione praticata precocemente e in tutti i settori facilita la comparsa della parola e l’uso del linguaggio. I bambini con la sindrome di Down sono caratterizzati da una notevole variabilità nello sviluppo comunicativo-linguistico. Il lavoro logopedico viene svolto su più fronti: uno più funzionale per migliorare gli aspetti linguo-bucco facciali e per ridurre la protrusione linguale e migliorare la respirazione nasale; l’altro fronte più cognitivo linguistico e di arricchimento lessicale (vocabolario) e morfosintattico (struttura della frase). In età scolare viene proposto poi un lavoro sulla lettura e sulla scrittura, privilegiando il tratto dello stampato maiuscolo, più semplice da decodificare e con tratti meno ambigui.

Il coinvolgimento dei genitori durante tutto il percorso di crescita e apprendimento di questi bambini unici e speciali è fondamentale per favorire e consolidare gli apprendimenti proposti a scuola e durante la seduta di terapia... quindi genitori non scoraggiatevi: noi vogliamo essere al vostro fianco accompagnandovi al meglio delle nostre professionalità e capacità umane!

A cura dott.ssa Morena Manzini logopedista, counselor relazionale



come comunicano e socializzano con noi adulti i bambini?

Durante lo sviluppo del bambino siamo soliti portare l’attenzione principalmente al linguaggio verbale. Il linguaggio verbale è una modalità di comunicazione, ma ne rappresenta solo il 7%, mentre il restante 93% è di ...

bambini unici... speciali, bisogni unici e speciali logopedia e sindrome di Down

Quando siamo difronte a un bambino con la sindrome di Down, nei primi anni di vita, diventa fondamentale per se stesso e per i suoi genitori un intervento precoce... L’intervento precoce può essere utile a ...

La nostra voce non è solo questione di gola ma anche di abitudine!

Sarà ché siamo abituati a darla per scontato, ma quando improvvisamente ci troviamo senza (o quasi) ci rendiamo conto di quanto sia importante per noi. È la nostra voce.  Quando parliamo, il nostro primo ...

Fai quel che ti dico e dimmi quello che faccio

La mano è sorella della lingua. Anche se in apparenza non si assomigliano godono entrambe di una grande rappresentazione sulla corteccia cerebrale, il che vuol dire che sono importanti... Il lavoro di una può avere una ...

Alla scoperta del suono attraverso i rumori e l’ascolto attivo...

L’attenzione è un processo cognitivo della mente che permette di selezionare stimoli ambientali ignorandone altri. Senza attenzione non vi può essere apprendimento ed è pertanto importantissimo per lo sviluppo del ...

Le parole sono importanti: come ci chiedono i bambini di comunicare con loro?

Le parole sono importanti, cerchiamo quindi di condividere il significato di comunicazione come la possibilità di far partecipe un altro di un contenuto, attraverso lo scambio di un messaggio composto secondo le regole ...

Comunicare attraverso le favole: un gesto d’amore che unisce adulti e bambini

Leggere le favole ai bambini è un uso antico, un rito d’amore, un momento d’incontro e crescita... Potremmo accendere You Tube e lanciare fiabe a cartone animato o addirittura potremmo guardarle in dvd, ma non sarebbe ...

Avere il naso pulito fa bene alla salute... e al linguaggio?

Forse non tutti sanno che una corretta igiene nasale è molto di più che un ottimo modo per tenere lontani raffreddori e malanni di stagione. Una corretta igiene nasale è fondamentale per assicurare il corretto ...

Lo strumento musicale di tutti? la voce: come utilizzarla al meglio

La comunicazione verbale è il principale veicolo d’informazione che tutti noi usiamo. Adulti e bambini sono grandi utilizzatori della voce nella loro quotidianità. capacità e dei propri limiti, nella gestione di una ...

Stimolare la creatività in un soffio

Creatività e manualità nei percorsi di apprendimento e di riabilitazione sono essenziali. Mettiamo allora in luce il bisogno di nuovi spunti e idee da sperimentare con tutti i bambini e ragazzi, specialmente in ...

Didattica e tecnologia: l’apprendimento dei nostri bambini nell’era digitale

Secondo l’OMS il 44% dei bambini italiani possiede una TV in camera e 4-5 ore sono occupate da questo oggetto. La TV diventa spesso un mezzo per interrompere un capriccio, per superare la noia. La tecnologia ci ...

Come imparano a leggere i bambini? e quelli con dislessia, disortografia e discalculia?

L’apprendimento della lettura è un processo complesso che implica la capacità di compiere operazioni di riconoscimento, interpretazione e relazione tra simboli e significato, oltre che tra un oggetto e significato. Per ...

3... 2... 1... viaaa! tutti pronti per i banchi di scuola!

In questi giorni come si può non rivolgere un pensiero a tutti quei bambini che stanno facendo il grande salto, quello del passaggio dalla scuola d’infanzia e che cominciano la scuola primaria? Molte e discordanti ...

E se i grandi si mettessero a giocare?

I bambini non camminano mai: saltellano, zompettano, fanno piroette o corrono e trasformano il marciapiede nella galassia di Star Wars ed un filone di pane nella spada di Luke Skywalker! Gioco e linguaggio si ...

Gioco, gioco e ancora gioco e... imparo!

Gioco e bambino sono due parole che devono sempre andare di pari passo ed anche quando si deve fare un lavoro logopedico queste due parole devono essere inseparabili. Lo scopo principale del gioco è il divertimento e ...

Perchè alcuni bambini mandano giù il cibo in modo errato?

La Deglutizione Infantile o Deglutizione Atipica è il movimento che il lattante fa assumendo il cibo liquido attraverso il seno (o la tettarella del biberon)... Il bebè porge lievemente la lingua tra le gengive ancora ...

Bambini e balbuzie...

La balbuzie è un disordine nel ritmo della parola, nel quale il paziente sa con precisione ciò che vorrebbe dire ma nello stesso tempo non è in grado di dirlo, a causa di involontari arresti, ripetizioni o prolungamenti ...

E se fosse il momento di imparare un’altra lingua?

Settembre è il periodo dell'anno in cui si inizia a riflettere sulle attività extra scolastiche cui iscrivere i propri figli.  Partendo dal presupposto che non è mai troppo presto per cominciare ad imparare una lingua ...

Bambini con la Sindrome da X fragile... cosa può essere utile?

La Sindrome da X Fragile è la più comune forma di disabilità cognitiva di tipo ereditario e fa parte dei disturbi pervasivi dello sviluppo. L’entità della disabilità intellettiva varia da uno o più di questi sintomi: ...

bidibi bodibi bù... la magia delle parole

La vita scorre dentro un fiume di parole che ci accompagnano nel mare della conoscenza, della comunicazione e del pensiero. Nel silenzio della loro assenza sarebbe tutto più triste e senza senso, come in un pianeta ...

Come nasce il linguaggio nei bambini?

Il linguaggio non nasce improvvisamente: lo sviluppo comunicativo precede e prepara il successivo sviluppo linguistico. L’uomo è predisposto geneticamente e in modo innato ad acquisire il codice linguistico, ma ...

Le corrette funzioni orali del bambino per uno sviluppo armonico della comunicazione e del ...

La logopedia è una branca della medicina che si occupa di educazione e rieducazione delle funzioni orali, comunicative e linguistiche. L’oralità è la capacità di usare la bocca in modo preciso, abile e funzionale, per ...

Screenizziamoci… il ruolo del logopedista nella Scuola

Ci sono parole che hanno il potere di cambiare le espressioni sui volti di chi le ascolta. Una di queste è “ Screening”. Quotidianamente ho la fortuna di confrontarmi  con  insegnanti e genitori sull’importanza dei ...

Leggere con le orecchie? E' un altro mondo...

“Nati per leggere”. Sembra una frase semplice, chiara, lineare. Non lo è, non lo è affatto. E' una frase sentita e risentita, trita e ritrita. Una frase che vuol dire tutto e niente. Una frase che per molti è ...

Problemi nella lettura... quando sospettare la dislessia?

La Dislessia è un Disturbo Specifico dell'Apprendimento (DSA), e con tale termine ci si riferisce ai disturbi delle abilità scolastiche (Dislessia, Disortografia, Disgrafia e Discalculia).  Si pone diagnosi di DSA ...

Sogni che si realizzano

Dedico questo spazio a Mario... anzi, sarà lui a parlare con una lettera che mi ha inviato non poco tempo fa. Mario è un ragazzo dislessico, lui come tanti altri bambini e ragazzi ha sofferto molto a scuola. Il DSA ...

Il logopedista tra bambino e famiglia...

“Il logopedista è l'operatore sanitario che svolge la propria attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e ...

"aiuto! devo copiare dalla lavagna!" la difficoltà del bambino con DSA

Quale è la difficoltà del copiare alla lavagna per un bambino che ha disturbi specifici di apprendimento (DSA)? L'ingresso in prima elementare è un momento fondamentale!Bisogna entrare nell'ottica che i bambini ...

Quando a scuola ti fanno sentire diverso...

Proviamo a metterci nei panni di un bambino con DSA (Disturbo Specifico Apprendimento). Proviamo a capire cosa sente dentro di sé, quale sforzo compie, quali difficoltà vive... E se cerchiamo di comprenderlo... possiamo ...

Problemi di apprendimento? Ecco come riconoscerli

DSA Dislessia, Disgrafia, Disortografia, Discalculia. Quali sono i segnali ai quali “prestare” attenzione per capire se possa esserci un problema di apprendimento? La diagnosi di DSA è molto più complessa di quanto si ...

Sensibilizziamoci alla Sindrome Dislessica

Il DSA (Disturbo Specifico Apprendimento) se non “compreso” a fondo può realmente rendere difficile la vita della persona che presenta tale caratteristica. Eppure è “soltanto” una delle tante caratteristiche che ...

bambini e Linguaggio

a cura dei nostri esperti del linguaggio  vuoi saperne di più?   > approfondisci   

   

 

   Girotondo Kids

    LO SPAZIO
    D'ASCOLTO
 GRATUITO 

               scopri cos'è>
    Spazio Ascolto

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner


    I LIBRI LETTI PER VOI
    CHE CONSIGLIAMO:

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

spazio fra banner

  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Segui la nostra trasmissione